Cross Dongio

Ed eccoci giunti nel mese di novembre, mese che dà inizio alla stagione dei cross in Ticino. Il primo in calendario, come sempre, è Dongio, situato nella Valle del Sole (Val di Blenio). Oggi, domenica 13 novembre, il sole si è fatto vedere a tratti, ma lo si poteva vedere nelle facce dei nostri atleti del gruppo Competition.
Infatti ci siamo trovati quasi tutti verso le 10, nel prato dove è situata la partenza della gara.
I primi a lanciarsi in questa corsa campestre sono i piccoli fratelli dei Futura, Samuele e Matteo. Il primo è subito partito velocissimo in seconda posizione, riuscendola a mantenere fino oltre a metà tracciato, momento in cui, altri podisti un po' sgomitando, l'hanno sorpassato nello sprint finale. Samuele si è guadagnato un ottimo 5. posto su 38 bambini U10, mentre Matteo è giunto 21simo.
Alle 11 in punto è stato il turno delle ragazze U16. Del nostro gruppo TriUnion sono partite Cristina e Camilla. Cristina ha fatto una splendida gara in progressione. Partita a buon ritmo è andata aumentando sempre più riprendendo parecchie avversarie e concludendo i 2 km di corsa in 8:16 minuti (andatura al 4:08 min/km), al 9. posto: bravissima! La compagna di squadra, Camilla, ha corso in modo regolare, senza mai fermarsi, concludendo in 11:25 minuti.



Dopo solo 10 minuti lo sparo dello starter ha dato il via a due categorie: U16 maschile e U18 femminile, quindi hanno corso insieme i 3 km Malachia, Dario, Michela ed Evelyne. A farsi notare subito è stata Michela, perché sin dai primi passi è partita molto forte riuscendo a mantenere sempre abbastanza regolare l'andatura e facendo solletico a una podista abituata a vincere le gare (Tessa Tedeschi). Ha così portato a termine il percorso in 12:59 minuti (passo 4:20 min/km) salendo sul secondo gradino del podio: ottimo inizio di stagione.
Anche Malachia si è fatto vedere, correndo in progressione, andandosi a riprendere Michela e arrivando prima di lei, ma al 7imo posto di categoria, in 12:47...ma se il percorso fosse stato più lungo, lui è sicuro che avrebbe guadagnato qualche altra posizione, visto che era lanciato! Lasciamoci sorprendere nelle prossime gare ;-)!
Dario ed Evelyne non hanno mollato, hanno corso alla loro migliore andatura finendo rispettivamente al 22simo posto su 26 (in 15:18) e all'11simo posto.



Il gruppo più numeroso, però, è stato quello composto dalle categorie: U18 maschile, U20 femminile, Cross Corto, Attive, W35 e W45. Fausto è forse partito un po' troppo veloce, anche se poi lui ha spiegato che si sentiva di correre a quell'andatura. Dei 4 km che dovevano percorrere, è riuscito a tenere il gruppo di testa solo per circa mezzo km. Infatti piano piano i primi l'hanno distanziato e il gruppetto degli inseguitori (con Sasha e Andrea), l'hanno raggiunto e sorpassato. Ha così concluso al 6. posto in 14:57 minuti (3:45 min/km). Primo della sua categoria è stato Angelo Melera (nei quadri regionali di atletica) seguito dopo soli 5 secondi dal nostro Sasha, in 13:42 (3:25 min/km) e medaglia di legno (4. posto) ad Andrea (14:08) che ha tenuto bene il gruppo davanti, senza lasciarselo scappare troppo (primo del 2001). Nello stesso gruppone ha corso anche Alice: molto regolare e anzi è riuscita a dare il meglio di sé trovandosi alle spalle di una podista un pochino più veloce di lei che le ha fatto da lepre. È riuscita così a giungere al traguardo in 3. posizione, in 16:44 (4:11 min/km): sorprendente come sempre!
Ma anche Alex, partito con il gruppo delle 12 e percorrendo ben 6 km, ha concluso le sue fatiche posizionandosi al 3. posto! È stato molto bravo e concentrato a gestire lo sforzo: è partito a buon ritmo e ha saputo non crollare, tenendo sotto controllo i suoi avversari (altri 6) e aumentando nell'ultimo giro (di 3). Il tutto in 22:38 min, cioè correndo al 3:46 min/km: molto bene!



Tirando le somme, in questo primo cross, il TriUnion si è portato a casa 2 secondi posti, 2 terzi posti, un quarto posto, molto impegno, parecchio sostegno e tanta UNIONE!
La prossima gara è stata fissata a domenica 11 dicembre a Mendrisio, dove ci sarà il cross corto. Se i nostri atleti continueranno il loro percorso di allenamento in questa maniera, credo proprio che la società si farà notare ancora di più!
Forza ragazzi...

Sasha Caterina - GdP 27.10.16

Sempachersee Triathlon

Ha avuto luogo, domenica 10 luglio 2016, in una caldissima giornata d'estate, il triathlon di Sempach. Questa gara fa parte del circuito svizzero per la categoria Youth League A e Juniore.
Con un po' di ragazzi in vacanza o infortunati, il TriUnion si è presentato alla manifestazione con Alice, Sasha, Elisa, Noah, Michela, Alex, Adele e Matteo.
La partenza avveniva dalle 10:15 a distanza di 30 secondi gli uni dagli altri (i ragazzi arrivati primi al triathlon di Zugo, partivano per ultimi).
Le distanze delle tratte erano così messe: 750 metri a nuoto nel lago di Sursee, 23 km in bici (il giro del lago con piccoli sali-scendi) e 5 km a corsa (2 giri) che terminavano all'interno della pista di atletica di Nottwil.
La prima a partire è stata Adele che è stata raggiunta da Michela alla partenza della bici, la quale è stata presa a sua volta da Elisa durante la tratta in bici. In queste gare bisogna lottare contro sè stessi e dare il meglio fino alla fine: se si viene sorpassati si sa già di aver perso delle postazioni, ma se si riesce a prendere qualche avversario si guadagna una posizione.
Se Elisa è stata quella che ha nuotato il più veloce di tutta la categoria, bisogna dire che Michela ha corso veramente molto forte (è stata la seconda migliore della sua categoria, riprendendo Elisa).
Solo quando tutte sono giunte al traguardo, si sa il verdetto finale e cioè la classifica! E quei minuti di attesa sono molto snervanti, perché c'è un elenco provvisorio che viene modificato man mano. Alla fine Elisa si è guadagnata meritatamente la sua medaglia d'argento (era anche il suo prognostico). Michela, che sperava in un TOP 5, è rimasta delusa e arrabbiata del suo 4. posto, ma perché a distanziarla dal podio c'era solo 1 secondo!!! Adele ha concluso le sue fatiche al 13simo posto in 1:26:42 ora.
Nel gruppo dei maschi il primo ad entrare in acqua è stato Noah. Dopo una buona tratta a nuoto, uscito 8avo, non è riuscito a dimostrare il meglio di sè e a corsa ha faticato a mantenere un ritmo costante. Ha terminato al 17simo posto. Forza!

Alex, invece, ha stupito un po' tutti, visto che in questa gara ha cercato di mantenere un buon ritmo aumentandolo sul finale. Infatti ha fatto una tratta a nuoto come meglio ha potuto, in bici ha recuperato delle postazioni e ha corso veramente molto bene (8avo tempo di categoria), concludendo la gara al 13simo posto! Bravo!
Matteo era preoccupato sin dall'inizio. Vedendo le boe in acqua gli parevano lontanissime, sapere di dover pedalare 23 km gli sembravano tantissimi, 5 km a corsa sotto la stecca del sole di mezzogiorno gli sembravano un forno! Ma alla fine è arrivato al traguardo pure lui, in 1:17:40 ora, al 18simo posto!
Sasha, partito tra gli ultimi, era preoccupato di non farsi recuperare da Pierre Moraz (partito 30 secondi dopo) e da Maxime (1:30 minuti dietro di lui). Dopo una buona tratta a nuoto, ha dato il meglio di sè durante la bici (2. tempo migliore di categoria) anche se è stato ripreso da Pierre, e ha cercato di mantenere la sua postazione durante la corsa. Ha concluso con un'ottima medaglia di bronzo!

L'ultima a partire, perché l'unica della categoria Juniore, è stata Alice! La nostra atleta ha nuotato molto bene, in bici ha cercato di spingere in continuazione e durante la corsa di non farsi sorpassare. È così riuscita a finire la gara al 6. posto, in 1: 20:02 ora.
Alle 13:25 è scattata l'ora per i piccoli. Del nostro club Futura avevamo Samuele e Giada. Il primo, più grande, ha nuotato 50 m a nuoto, 1,8 km in bici (dove diversi avevano già la bici da strada, mentre il nostro atleta si è fatto le ossa con la montain bike) e 400 m a corsa, durante la quale è riuscito a recuperare altre 2 postazioni, finendo così al 9. posto (su 18), terzo del suo anno. Ottimo.
Alle 13:45 è stato il turno di Giada. Lei ha dovuto nuotare 25 m uscendo alla seconda posizione, dopo una tratta in bici di 800 m ha corso al massimo delle sue forze per 100 m arrivando al 5. posto su 14. Eccezionale le nostre nuove leve! Complimenti


Ora ci sarà un po' di pausa estiva. Il prossimo appuntamento agonistico è fissato per il 6 agosto a Nyon per la Youth League B e alcuni ragazzi della RegioCup, prima dei campionati svizzeri del 20 agosto a Losanna.

Salva

Campionati Svizzeri a Losanna

Dopo diverse belle giornate estive, proprio il 20 agosto, giorno prefissato per i campionati svizzeri di triathlon a Losanna, ha iniziato a piovere! Ma iniziamo a raccontare dalla partenza.
Sono settimane che tutti gli allenatori cercano di preparare al meglio il team che avrebbe affrontato questa gara importante della stagione. I ragazzi sono pronti: forse c'è chi ha più paura, chi ha caricato un po' troppo e ha ancora dei dolorini alle gambe, ma venerdì nel primo pomeriggio si parte tutti insieme con il carrello carico di bici trainato dal solito furgone del TTC e la macchina del coach Christophe! Il clima è allegro, con musica, film e battute e si riesce pure a evitare le colonne davanti alle gole della Biaschina e al portale della galleria del Gottardo, passando dalla cantonale sin da Biasca.
Giunti al passo della Nufenen, purtroppo un grave avvenimento ha dovuto far decidere Christophe di rientrare al lavoro a Locarno. A venirci di aiuto c'è la mamma di Elisa che con la sua auto ci supporta. Per i ragazzi non è subito evidente fare a meno del responsabile tecnico, anche se Laura cerca di dare del suo meglio per sostituirlo. Giunti all'hotel Ibis ci aspetta una cena di carboidrati che ci carica per il grande giorno. I ragazzi sono attenti, responsabili e impeccabili: ascoltano le consegne e le eseguono in modo puntuale.
La mattina, alle 7, si fa una leggera corsetta a digiuno per risvegliare il fisico e dopo una buona colazione energetica ci spostiamo ai bordi della manifestazione per poter effettuare la ricognizione del percorso di bici, con le proprie due ruote. Neanche a farlo apposta inizia a piovere, ma i nostri atleti non si fermano davanti a due gocce!
Come una vera squadra ci aiutiamo e ci spostiamo insieme per ritirare i pettorali, prepararci per entrare in zona cambio e pranzare! La temperatura del lago è di 22,8 gradi, quindi muta vietata per tutti e le tratte rimangono invariate.
La prima gara ad iniziare è quella della Youth League 14-15 maschile, alle 13 in punto. Dopo 500 m a nuoto il primo dei nostri a uscire all'8 . posto è Seba seguito dopo qualche atleta da Fausto, verso metà gruppo da Andrea e non ultimo Dario!
Fausto e Andrea partono subito forte in bici e riescono a recuperare il primo gruppone (Andrea secondo migliore e Fausto terzo miglior tempo). Macinati 10 km, scendono dalla sella e scattano con un buon ritmo a corsa che riescono a mantenere e anzi ad accelerare sul finale giungendo al 4. rispettivamente al 5. posto (da notare Fausto è stato il più veloce di tutti, mentre Andrea il terzo).
Al traguardo, purtroppo, si apprende che Andrea avrebbe dovuto fermarsi alla Penality Box per 10 secondi, dato che è sceso dalla bici oltre la linea, e non facendolo è stato squalificato!
Buona gara per Sebastian che si era prefissato un top 20 ed è giunto 14simo. Anche il nostro Dario se l'è cavata bene e non ha mai mollato arrivando soddisfatto al traguardo al 22simo posto! 

Due minuti dopo la partenza dei ragazzi, è stata la volta delle femmine. Della nostra squadra Nicole si è fatta notare subito uscendo con il primo gruppo (in sesta posizione). La tratta in bici era molto selettiva, dato che c'era una salita ripida da ripetere due volte; lì la nostra atleta ha perso due posizioni, ma è riuscita a mantenere la propria giungendo all'8avo posto al traguardo.
Queste due gare sono state effettuate sotto la pioggia, con la strada bagnata che non ha perdonato, visto che ci sono stati ben 4 ragazzi che sono caduti e sono stati portati via dall'ambulanza.
Alle 14.00 è scattato il via della Youth League 16-17. Partiti in 27 atleti, dopo 750 m a nuoto si è già fatta una prima selezione. Della nostra squadra Sasha e Noah sono usciti con il primo gruppo (7. e rispettivamente 9.) che in bici si è già separato in due. In quello di punta, composto da sei forti triatleti, c'era il nostro Sasha che ha svolto una gara di testa restando insieme a tutti e dando il cambio a tirare ogni tanto. In questa maniera il podio si è giocato tutto nella corsa. Maxime Fluri è partito velocissimo distanziando subito di 5-10 secondi gli inseguitori Pierre Moraz e Sasha i quali a loro volta hanno distanziato gli altri 3. Era giornata, Sasha sentiva buone sensazioni e quindi ha deciso di darci dentro e aumentare il ritmo che ha mantenuto costante per i 5 km a corsa, giungendo così al traguardo al 2. posto e guadagnandosi così la medaglia d'argento e il titolo di vice campione svizzero.
Noah ha tenuto bene fino alla terza volta che doveva affrontare la salita e terminare i 15 km di bici. Le gambe hanno iniziato a bruciare e ne ha risentito anche la corsa. Solo verso la fine è riuscito ad aumentare terminando le sue fatiche al 15simo posto. Alex e Matteo hanno fatto la gara quasi insieme. Usciti dall'acqua verso la fine (19. e 18.) hanno percorso la tratta di bici insieme dandosi i cambi. Nella corsa Alex ha cercato con fatica il suo ritmo e all'ultimo giro (di tre) si è tirato insieme ed è riuscito a dare del suo meglio finendo al 18simo posto. Matteo si sentiva affaticato e ha corso come poteva giungendo sulla riga dell'arrivo al 20simo posto.

L'unica gara che mancava era quella delle ragazze 16-17 e delle juniore 18-19 che partivano alle 17:00 in punto con le pro. Nell'aria c'era un po' di agitazione e nervosismo, ma le nostre atlete erano preparate e concentrate.
Dopo il nuoto Elisa è uscita molto bene (al 7. posto) seguita a ruota da Alice (non della stessa categoria), Michela (11.) e Adele (15. con un super tifo in zona cambio). Dopo un cambio super veloce (1.) Elisa è riuscita ad attaccarsi al primo gruppone della sua categoria, seguita dal secondo gruppo con dentro Alice e Michela. Saggiamente ha gestito la tratta in bici risparmiandosi per la corsa. In zona cambio, giunte in 6, Elisa è caduta a causa di un'avversaria e in questo modo ha perso il treno iniziale. Si è messa all'inseguimento correndo molto bene e non mollando mai. È così arrivata al traguardo al quinto posto (suo obiettivo della giornata). Della stessa categoria Michela ha perso molto in bici e ha corso non come il suo solito, ma il tutto dovuto a dei forti crampi alla pancia, alla dissenteria e di conseguenza alla sua completa disidratazione. Ha voluto comunque terminare la sua gara ed è arrivata ben 11sima (su 21); dopo di che è stato meglio che venisse curata a dovere!


Adele ha gareggiato come il suo solito: con il sorriso, dando quello che poteva e giungendo al traguardo al 14simo posto.
Nella categoria Juniore la nostra neo Alice ha dimostrato ancora una volta di che pasta è fatta, "mordendo" in continuazione le avversarie! Dopo il nuoto ha tenuto bene la tratta in bici ed ha affrontato una corsa in progressione andando a superare fino alla fine della gara, guadagnandosi così un meritatissimo 5. posto su 9 (da notare 3. del suo anno).
Ora non ci resta che guardare nel prossimo futuro dove già domenica prossima ci sarà l'ultima gara del circuito svizzero per la Youth League 16-17 e i Juniore e per terminare il sabato successivo si affronteranno i campionati svizzeri a staffetta e la propria gara singola nel triathlon locale di Locarno! Un bravissimi a tutti e buon recupero.