TRIATHLON KIDS RACE

 
 
 
Dopo una settimana molto piovosa ecco che la giornata di sabato 13  
maggio è apparsa con un bel cielo blu e un sole che aveva l'intenzione  
di scaldare tutti. Molto prima dell'orario stabilito, al Centro  
Sportivo di Tenero si sono presentati i primi piccoli atleti pronti ad  
affrontare il loro 2. Triathlon Kids Race. La gara consisteva in due  
momenti: un primo tempo nel duathlon (esercizi a corsa-bici-corsa)  
sommato a un secondo tempo nel nuoto per poter avere una classifica  
finale. 
C'erano atleti dei Futura (2008-2011) e le Speranze (2005-2007) 
accompagnati da genitori e parenti, tutti emozionati (qualche bimbo si  
era addirittura svegliato alle 6 di mattina, perché non vedeva l'ora  
di gareggiare!). 
Dopo un giro di ricognizione-riscaldamento del percorso MTB-corsa, nel  
grande prato dietro al tennis, cosparso qua e là da diverse  
pozzanghere in ricordo del brutto tempo appena finito, i nostri  
ragazzi si sono preparati al nastro di partenza per affrontare questa  
nuova estenuante sfida. 
Il gruppo 2005-2006, composto da 5 atleti, doveva subito fare 30  
saltelli alla corda, saltare 10 ostacoli, correre a slalom tra dei  
cinesini posizionati su un prato bagnato, camminare a gambero per poi  
finalmente poter montare sulla propria bici dopo la linea rossa  
stabilita. Su un terreno sterrato-erboso dovevano percorrere 3 giri da  
700 m l'uno (quindi 2,1 km), compiere la discesa dal mezzo in stile  
triathlon, rimettere in zona cambio il rampichino per partire a buon  
ritmo sullo stesso percorso per altri 2 giri (1,4 km). Al traguardo  
c'era un folto pubblico ad accoglierli e a sostenerli. 
Non è stato per niente facile, ma questi momenti duri, come  
giustamente ha fatto notare Leila (presidente TriUnion) ti rinforzano;  
è consigliato non pensare alla fatica, ma alle belle sensazioni che ci  
aspettano al traguardo, ai stupendi momento trascorsi in compagnia dei  
propri compagni di squadra. 
Da subito a guidare il gruppetto si è posizionato Lorenzo, tallonato a  
vista da Mirco. Prima ragazza Giorgia del TTC, seguita da Elia e  
Roxane (che non ha mollato malgrado la stanchezza)! 
Dopo aver accorciato la prima tratta del percorso (10 saltelli con la  
corda, 6 oscacoli, meno slalom e gambero), gli 11 atleti 2007-2008  
sono partiti in sella del loro bolide per percorrere 2 giri in bici  
(1,4 km) e un giro a ritmo sostenuto a corsa (700 m). È la prima volta  
che si confrontano questi 2 anni di età, perché i ragazzi del 2007 si  
allenano già con quelli della regio cup, mentre i ragazzi del 2008  
sono i grandi del gruppo Futura. Ma anche se più piccoli, si sono  
fatti subito notare arrivando in questo ordine: Samuele, a parità  
Gabriel e Sébastien e come prima ragazza (e prima 2007) Noemi. 
L'ultimo gruppo, anch'esso molto numeroso (11) e competitivo, era  
creato dai bimbi 2009-2011. Anche per loro prima parte della gara con  
percorso, 1 giro di bicicletta (700 m) e mezzo giro di corsa (500 m)  
fatta tutta a piena velocità e con il sorriso. È arrivato  
momentaneamente primo al traguardo Matteo, seguito da Sara che è  
riuscita a rimontare nella corsa (la sua specialità) e da Giada (TTC  
che da un paio di anni mastica questa disciplina). 
Ma la mattinata non era ancora terminata! Ai ragazzi aspettava la  
seconda parte della gara in piscina (tempo che veniva sommato con la  
prima parte per avere la classifica finale). 
I primi a partire, in una corsia a due a due, sono ancora stati i più  
grandicelli che dovevano nuotare 100 m a stile libero. 
Poi era la volta dei 2007-2008 che di metri ne dovevano percorrere 50  
e per finire i più piccoli con 25 m. 
A bordo vasca c'è stato un tifo strepitoso che sicuramente ha aiutato  
tutti a nuotare meglio e più veloce. 
Gli atleti uscivano dalla vasca felici della propria prestazione e  
uniti a incoraggiare il prossimo. 
Una volta tirate le somme, eccoci tutti (atleti grandi e piccoli,  
parenti, allenatori, presidenti e responsabili) riuniti all'entrata  
della piscina per il momento tanto atteso della premiazione. Ogni  
partecipante ha ricevuto la sua medaglia per congratularci della sua  
presenza e del suo impegno a questa gara sociale. I primi tre di ogni  
categoria hanno ricevuto la medaglia d'oro, d'argento e di bronzo. 
 
 
CATEGORIA 2005-2006: 
 
 
1. Lorenzo        17.56 
2. Mirco            18.21 
3. Giorgia        20.31
4. Elia            20.38 
5. Roxane        21.15 
 
 
CATEGORIA 2007-2008: 
 
 
 
 
 
1. Samuele        10.06 
2. Sébastien        10.11 
3. Gabriel        10.22 
4. Noemi        10.42 
5. Aris            11.17 
6. Daniele        12.11 
7. Marco            12.22 
8. Oriana        13.29 
9. Giorgia B.        14.37 
10. Gabrielle C.    16.53 
11. Julian        (7. nel nuoto) 
 
 
 
CATEGORIA 2009-2011:
 
 
 
1. Matteo         6.19 
2. Sara            6.36 
3. Giada            6.46 
4. Cecilia        6.58 
5. Oliver            7.08 
6. Alissa            7.12 
7. Jessica        7.15 
8. Michelle        8.47 
9. Morgane        9.07 
10. Samuel        9.59 
11. Jonas        (11. nel duathlon) 
 
Un grande BRAVISSIMI a questi piccoli atleti motivati e impegnati, un  
grande STUPENDO a questi genitori, fratelli, nonni che accompagnano e  
sostengono i loro figli e un grande GRAZIE a chi si è messo a  
disposizione per far funzionare questa bella mattinata insieme. 
E ora inizia la stagione delle gare: speriamo di vedervi numerosi.  
Forza TRIATHLON. 

Salva

Atleti del TriUnion in evidenza a Wallisellen

Sasha Caterina (classe 2000), Alice Fritzsche (1998) e Michela Keller (2000) in evidenza a Wallisellen con la maglia rossocrociata in occasione di un triathlon internazionale Junior. I portacolori del TriUnion si sono presentati in un ottimo stato di forma al primo appuntamento della stagione 2017 che vedeva confrontarsi atleti nazionali junior di Germania, Francia, Lussemburgo e Svizzera.

Sasha Caterina ha siglato un eloquente 7° rango con un buon equilibrio nelle 3 frazioni nuoto, bicicletta e corsa. Il ticinese è uscito dall’acqua con i primi, ma purtroppo dopo una disattenzione nella zona cambio è retrocesso nel 2° gruppo per la tratta in bicicletta accusando così un ritardo al cambio bici-corsa di oltre un minuto e mezzo sui primi. Una splendida frazione a corsa gli ha poi permesso di ridurre lo scarto fino a un minuto dai migliori. Per Sasha ora l’impegno con la nazionale Junior di un campo d’allenamento a Mallorca durante le festività Pasquali.

Risultato a sorpresa quello di Alice Fritzsche, entrata come riserva dopo i test di Tenero e che ha stupito tutti centrando un inaspettato 6° rango (2ª svizzera). La liceale ha abbracciato la disciplina solo un anno e mezzo fa, ma la sua progressione è stata folgorante e ha dimostrato di avere già raggiunto un buon livello nelle tre discipline, nonché una grande forza mentale. Michela Keller, ottima nuotatrice, dal canto suo dopo un po’ di sfortuna nella zona cambio, che l’ha penalizzata, ha reagito con un finale di gara in progressione che le ha permesso di chiudere al 10° rango (4ª elvetica) e di guardare con fiducia alla Coppa di Germania, che a maggio fungerà quale selezione per i Campionati europei di categoria. Da segnalare gli ottimi risultati fra gli Age-Group di Elisa Catteneo (2ª) e Alex Trabucchi (18°) nella categoria 18-34, il 5° rango di Christian Musso (35-44) e il 4° rango di Roberto Pintus (45-54).

Christophe Pellandini, laRegione 14.04.17

Triathlon Sasha sogna i Mondiali di Rotterdam

Lo junior Caterina è la speranza ticinese «Dovrò essere competitivo agli Europei»

Spira un vento di novità nel mondo del triathlon ticinese. Questo grazie ad alcune giovani promesse che si stanno mettendo in bella luce sui campi gara anche a livello nazionale. L’atleta che in questo momento sembra brillare maggiormente è senz’altro Sasha Caterina del Tri Union, società che conta su un team di allenatori molto qualificato (coordinato da Christophe Pellandini) e che è nata qualche anno fa da una collaborazione tra i settori giovanili del Tri Team Ticino e il Team Triathlon Capriasca. In occasione del test per i quadri nazionali svoltisi a Tenero a fine marzo, il minusiense è stato tra i più brillanti in assoluto, segnando dei tempi, sia nel nuoto che nella corsa a piedi, che lo proiettano di diritto tra le grandi promesse del triathlon a livello nazionale. Anche in occasione della gara di apertura di Wallisellen dello scorso weekend, Caterina si è confermato chiudendo con i migliori. Sasha, che è apprendista muratore al secondo anno, sembra d’altra parte avere il destino segnato dall’anno in cui è nato: il 2000 ha infatti visto il debutto della triplice disciplina alle Olimpiadi di Sydney, con tra l’altro le due splendide medaglie svizzere ottenute da Brigitte McMahon e Magali Messmer.

 

Torniamo ai test di fine marzo: in cosa sono consistiti e ti aspettavi dei risultati del genere?
«I due test principali prevedevano un 5000 m a corsa e gli 800 m a nuoto. Nel primo caso ho portato a termine la prova in 16’33’’, nel nuoto ho chiuso in 9’17’’. A livello assoluto, con degli atleti più anziani di me e nella somma dei risultati sono finito al quinto posto, primo nella mia classe d’età. Per me si tratta di una importante conferma dei valori che avevo raggiunto in allenamento nel corso degli ultimi mesi».

Al triathlon di Wallisellen sei risultato molto competitivo sia a nuoto che a corsa, mentre il tempo della frazione in bicicletta è un po’ più alto rispetto a quello dei tuoi diretti avversari…
«A Wallisellen sono uscito dall’acqua con il gruppo dei migliori, ma ho perso qualcosa nel cambio. Così che sono partito in bicicletta con una ventina di metri di distacco dai primi. Ho tentato di chiudere il buco ma essendo da solo non ci sono riuscito. Per non affaticarmi troppo ho quindi deciso di lasciarmi assorbire dagli inseguitori, perdendo un po’ di tempo. Questa strategia mi ha comunque permesso di risparmiare le forze per la corsa dove ho potuto esprimere il mio potenziale».

Allenarsi nel triathlon, una delle discipline sportive più dure e nel contempo svolgere un apprendistato, con in più l’impegno della scuola. Come riesci a gestire il tutto?
«Non è facile, però cerco di organizzare al meglio il tempo che ho a disposizione. Inizio il lavoro la mattina alle 7 e finisco alle 17.15 con solo 1 ora di pausa sul mezzogiorno, lontano da casa. Poi vado direttamente ad allenamento, di solito ceno verso le 20 per filare subito dopo a dormire (la sveglia suona alle 5.50 tutti i giorni!). Ma ringrazio molto il mio datore di lavoro, Daniele De Bortoli, che mi dà il sostegno nel poter seguire sia una formazione sportiva d’élite sia una formazione professionale».

Qual è la tua settimana-tipo?
«Dal lunedì al venerdì riesco ad allenarmi solo 1 volta al giorno: lunedì spinning, martedì corsa, mercoledì nuoto, giovedì bicicletta, venerdì nuoto. Invece, nel weekend, ho molto più tempo e riesco a fare doppio o triplo allenamento: sabato corsa e nuoto la mattina, bici nel pomeriggio, domenica bici e corsa. Nel periodo invernale dedico circa 12-13 ore settimanali all’allenamento, mentre ora che sono nel periodo delle gare le ore arrivano a 15-16».

In stagione quali sono i tuoi obiettivi principali?
«Vorrei partecipare al Campionato del mondo juniores che si terrà a Rotterdam in settembre. Per potervi accedere dovrei concludere tra i primi cinque della mia classe d’età gli Europei di giugno in Slovenia. Lo scorso anno in questa categoria sono risultato quarto, quindi sono abbastanza fiducioso. A parte questo spero di alzare ancora il mio livello, migliorandomi in tutte e tre le discipline»

CAMPIONATI TICINESI CROSS A TESSERETE

 

In una giornata bigia, piovosa e nebbiosa si sono svolti i Campionati  
Ticinesi di Cross a Tesserete. Questa gara è conosciuta anche per il  
fatto di essere molto dura: praticamente si hanno quasi unicamente o  
salite o discese. Ben pochi i momenti in cui il terreno è  
pianeggiante, ma comunque sempre con zolle grosse di terra, palta,  
dove la storta o la scivolata sono in agguato!
Alle 12 in punto è scattato il via per i più piccoli. Dei nostri primi  
triatleti Futura sono partite Sara e Oriana. Le bimbe erano molto  
numerose, ben 30! Le nostre due sportive hanno corso bene e si sono  
fatte valere sul percorso impegnativo di 750 metri, arrivando insieme  
in un folto gruppo al 16simo, rispettivamente al 21simo posto!  
Bravissime, ci vuole carattere!
Cinque minuti dopo è stata la volta dei maschietti dove, sulla stessa  
distanza, si confrontavano 23 piccoli atleti. Noi avevamo Aris, il  
fratello maggiore di Sara, e Samuele, reduce il giorno prima della  
semi-finale della Kids Cup vicino a Zurigo, dove la sua squadra è  
giunta ben terza salendo sul podio. Qui, uno in fila all'altro, sono  
arrivati al traguardo alla 5 e alla 6 posizione: ottima gara,  
complimenti!
La corsa sarebbe stata obbligatoria per il gruppo competition, ma in  
questo periodo diversi sono malati o un po' infortunati. Quindi  
all'appuntamento si sono presentati in pochi...ma si sono lo stesso  
fatti valere!
La prima a cominciare è stata Cristina. Ultimamente questa ragazza sta  
dando il meglio di sé lasciando un po' stupiti tutti! Qui non ha fatto  
eccezione. Partita bene ha fatto una gara in progressione recuperando  
delle avversarie e ha terminato i 2 giri grandi del percorso (quindi 3  
km) in 13.48 in un ottimo 8. posto. Ha corso con la media del  
4.36...calcolando che il finale è pure il salita! Brava!


Dopo di lei è stata la volta degli U16 maschili, con un tragitto di  
3,7 km. Dei nostri c'erano Sebastian e Dario. Dopo aver eseguito un  
buon riscaldamento e aver ascoltato gli ultimi consigli  
dell'allenatrice Laura, sono partiti con il gruppo con l'intento di  
fare un primo giro trattenendosi un po' per poi piano piano aumentare  
la velocità. Il primo a giungere al traguardo è stato Seba al 13.  
posto in 17.14, lottando con un avversario fino alla riga d'arrivo!  
Pochi atleti dopo di lui, al18. posto (su 22 partecipanti), è giunto  
anche Dario che ha fatto una splendida progressione!



Al maschile si sono presentati anche gli U18, questa volta in parecchi  
(15) e molto agguerriti. Ci si giocava il titolo di campione ticinese,  
su un percorso da ripete 3 volte, per un totale di 4,5 km.
Sasha è partito già con l'idea di voler vincere. La sua tattica era  
quella di gestire il gruppo il primo giro e poi cercare di staccarlo.  
E così è stato! In un primo momento il suo rivale Enea Ratti ha  
cercato di tenero...ma poi non c'è stato per nessuno! Sasha ha  
continuato ad aumentare incitato anche dal pubblico ed è giunto al  
traguardo in 16.17 (circa 3.35 min/km) con un netto vantaggio su  
tutti, conquistando il suo meritato titolo di campione ticinese U18.
Nella sua categoria ha rischiato il podio anche Andrea che ha  
disputato una gara di rientro alle competizioni dopo un lungo stop, da  
manuale, cercando sempre di tenere il gruppo di testa e andando in  
progressione sorpassando gli avversari! Per lui uno strepitoso 4.  
posto in 17.03! Dopo di lui, all'8. posto, troviamo Fausto in 18.03.



La penultima gara, dove sono partiti diverse categorie, ha visto il  
nostro Alex subito agguerrito! Per lui c'erano ad aspettarlo 5 giri  
per un totale di 7,5 km molto impegnativi. Il percorso non era adatto  
alla sua corporatura esile, ma lui ha sempre cercato di spingere, di  
rimanere concentrato, di accorciare sempre le distanze tra lui e i  
suoi rivali ed è arrivato al traguardo con un allungo finale, al 4.  
posto in 30.16. Benissimo!

Tutti soddisfatti, torniamo a casa con la consapevolezza che ci stiamo  
allenando nel migliore dei modi e siamo pronti ad affrontare la nuova  
stagione di triathlon che ci aspetta!

 

https://rich-v01.bluewin.ch/cp/ext/resources/images/default/s.gifhttps://rich-v01.bluewin.ch/cp/ext/resources/images/default/s.gif

Salva

Salva

CROSS GORDOLA

Ed eccoci giunti al primo cross nell'anno nuovo, il 2017. Come ogni   
anno si svolge a Gordola. Per fortuna il tempo è dalla nostra e dopo   
qualche giorno di nevischio, il sole brilla in cielo e anche se le   
temperature non sono troppo sopra lo zero, il clima è piacevole. 
Il prato è un po' ghiacciato, sul percorso a tratti ci sono chiazze   
con un po' di neve, alcuni pezzi sono ormai paltosi... ma tutto ciò   
rende il cross più interessante e divertente. 
Questa gara era obbligatoria per il gruppo Competition, ma malgrado   
ciò Tristan e Luciano hanno voluto partecipare dimostrando a tutti di   
che pasta sono fatti i triatleti. Non è sempre facile mettersi a   
confronto con chi fa unicamente gare di corsa. Ma loro si sono   
mischiati con questi podisti e hanno dimostrato di essere all'altezza.   
Sono partiti veloci e hanno affrontato i 2,4 km in progressione   
terminando le loro fatiche rispettivamente al 6. e all'8. posto in   
9.36 minuti e l'altro 3 secondi dopo, su ben 27 atleti. Che   
soddisfazione! 
Stessa distanza per le ragazze W16. La sportiva Cristina nelle ultime   
gare ha già dimostrato di avere la stoffa di una che non molla mai.   
Infatti ha corso in modo costante finendo al 5. posto (nel primo terzo   
di classifica) in un gruppo di agguerrite podiste. 
Subito dopo di lei, sono partite le categorie W18 e U16 in un percorso   
nel bosco da ripetere 2 volte, lungo in totale 3,6 km. Michela è   
partita veloce con tutte le intenzioni di ripetere la sua esperienza   
vincente di Mendrisio. Ha dato del suo meglio, impegnandosi fino in   
fondo, ma all'ultimo è stata sorpassata da una forte podista e si è   
dovuta accontentare della medaglia di legno. Prima che giungesse il   
traguardo è stata ripresa anche da Kia che ha piazzato una   
progressione con sprint finale giungendo 7. su 15 concorrenti. Della   
stessa squadra il nostro Sebastian che ha corso bene in 15.43 minuti. 
Alle 14.00 è stato il turno dei cuccioli (2010 e più giovani). Le   
prime a partire velocissime su un tratto di 300 metri sono state le   
nostre Futura Sara e Alissa giunte all'arrivo al 1. e al 3. posto.   
Incredibile: da qua possiamo già notare di avere delle ottime altete   
per il futuro della nostra società. Non di meno i maschietti dove   
Matteo si è fatto valere e con uno sprint finale è riuscito a   
guadagnarsi il 2. posto! Molti applausi per questi piccoli grandi podi! 
La penultima batteria era la più numerosa perché conteneva diverse   
categorie tra cui gli U18 e le W20. Per loro c'erano ben 3 giri grandi   
per un totale di 5,2 km. Il primo giro è stato un po' di studio, ma   
poi piano piano i ritmi sono cambiati. Sasha, che si sentiva molto in   
forma, è riuscito a correre in modo costante senza mai mollare e stra   
vincendo la sua categoria. Fausto ha sofferto un po' con le gambe ma è   
riuscito a terminare lo stesso ai piedi del podio. Per lui un buon 4.   
posto. 


Nelle ragazze un po' più sfortunata Elisa che correndo ha preso ben   
due storte. Ma anche lei, come buona atleta, ha deciso di non fermarsi   
ed è arrivata al traguardo nell'ottimo tempo di 21.32 minuti. Una   
posizione davanti a lei una sempre più decisa Alice che è toccato pure   
a lei di sfiorare il podio e finire al 4. posto! La loro categoria è   
stata vinta dalla triatleta Leana Bissig, venuta apposta da oltre   
Gottardo per gareggiare. 


 

L'ultima gara è toccata ad Alex. Partito forte e con tutte le   
intenzioni migliori è riuscito terminare la distanza di ben 8 km in   
28.46 minuti vincendo e anzi dando un distacco di quasi un minuto al   
secondo concorrente (il nostro ex atleta Elia Bizzozzero) e ben un   
minuto e quaranta all'altro triatleta, Paolo Martinelli. Alex, con il   
suo impegno, sta dimostrando che lo sforzo ripaga. Bravo, continua   
così che avrai tante altre soddisfazioni. 
Il pomeriggio, divenuto freddo, è terminato con la premiazione delle   
ultime gare. Il nostro prossimo appuntamento sarà per domenica 5   
febbraio quando ci saranno i Campionati Ticinesi di Cross a Tesserete,   
dove c'è un percorso impegnativo fatto di sali-scendi. Forza e   
prepariamoci al meglio!